Home
/
Qualità e Sostenibilità | PENNY Market
/ Mission Bambini | PENNY Market

Mission Bambini

Penny Market sostiene da 10 anni le iniziative in favore dell’infanzia in difficoltà promosse dalla Fondazione Mission Bambini e in particolare il progetto italiano “Un nido per ogni bambino”.

Sostenendo il progetto “Un nido per ogni bambino”, Penny Market ha dato la possibilità di frequentare il nido a tanti bambini di famiglie in difficoltà economica o in situazione di fragilità sociale. Infatti dal 2006 ad oggi, attraverso il progetto la Fondazione ha sostenuto in tutta Italia 100 nidi e spazi gioco, riservando il 25% dei posti con retta agevolata ai bambini di famiglie in difficoltà.

missione-bambini-penny-market

Mission Bambini

Mission Bambini

Penny Market sostiene da 10 anni le iniziative in favore dell’infanzia in difficoltà promosse dalla Fondazione Mission Bambini e in particolare il progetto italiano “Un nido per ogni bambino”.

Sostenendo il progetto “Un nido per ogni bambino”, Penny Market ha dato la possibilità di frequentare il nido a tanti bambini di famiglie in difficoltà economica o in situazione di fragilità sociale. Infatti dal 2006 ad oggi, attraverso il progetto la Fondazione ha sostenuto in tutta Italia 100 nidi e spazi gioco, riservando il 25% dei posti con retta agevolata ai bambini di famiglie in difficoltà.

missione-bambini-penny-market

UNA CUCINA PER CITTAREALE

Insieme a Mission Bambini, Penny Market contribuisce al Progetto "Una cucina per Cittareale", comune di 400 abitanti in provincia di Rieti, tra le località maggiormente colpite dal terremoto del 24 agosto 2016. 
Il progetto è finalizzato alla realizzazione di una cucina industriale con mensa di 60 posti a sedere: un nuovo edificio collegato tramite tunnel all’adiacente Scuola d’infanzia e Primaria. La cucina si occuperà non solo di fornire pasti giornalieri agli ai 60 alunni e agli insegnanti delle due scuole, ma anche di preparare i pasti per gruppi di lavoratori di aziende e cantieri circostanti, sorti in seguito al terremoto, che stanno lavorando nell'ambito della ricostruzione, fornendo quindi oltre 100 pasti al giorno.