Home
/
PENNY per Te
/
Consigli di PENNY
/ A ogni Formaggio il giusto abbinamento DiVino | PENNY

A ogni Formaggio il giusto abbinamento DiVino

Il vino, nettare delizioso compagno ideale ad ogni banchetto, in che modo è diventato parte integrante delle creazioni culinarie? Due scienze come quella dell'alimentazione e quella della degustazione si sono sposate per regalare il massimo piacere nell'arte del mangiare e del bere.

formaggio-vino

Ma esistono abbinamenti specifici in base alle diverse tipologie di cibo? Assolutamente sì! Ecco che ad esempio un vino come il Nebbiolo sarà il compagno perfetto di preparazioni a base di cinghiale, di brasati, con il pollame o accanto ai taglieri di formaggi e salumi stagionati, in quanto si tratta di un vino rosso (fiore all'occhiello della produzione piemontese) dal gusto corposo e vigoroso. Barbera D'Asti e selvaggina sono un binomio insuperabile.

E se si opta per piatti succulenti e saporiti come agnolotti, tagliatelle al ragù o zuppe profumate, un Negroamaro o il Dolcetto d'Alba, altro pregiato piemontese, saranno i benvenuti a tavola.

formaggio-vino

Ma esistono abbinamenti specifici in base alle diverse tipologie di cibo? Assolutamente sì! Ecco che ad esempio un vino come il Nebbiolo sarà il compagno perfetto di preparazioni a base di cinghiale, di brasati, con il pollame o accanto ai taglieri di formaggi e salumi stagionati, in quanto si tratta di un vino rosso (fiore all'occhiello della produzione piemontese) dal gusto corposo e vigoroso. Barbera D'Asti e selvaggina sono un binomio insuperabile.

E se si opta per piatti succulenti e saporiti come agnolotti, tagliatelle al ragù o zuppe profumate, un Negroamaro o il Dolcetto d'Alba, altro pregiato piemontese, saranno i benvenuti a tavola.

Un mondo tutto da scoprire è proprio quello dell'abbinamento coi formaggi perché le sfumature di sapori sono in questo caso ancor più sofisticate e creare il binomio perfetto tra queste due meraviglie per il palato è più difficile di quanto si pensi: immaginiamo ad esempio una porzione di gorgonzola, il famoso formaggio erborinato dal sapore forte e inconfondibile. Quale vino si adatterà meglio al carattere di questo prodotto caseario senza rischiare di sovrapporre aromi e profumi? Inoltre il gorgonzola è prodotto in due varianti, dolce e piccante, e naturalmente per ognuno sarà adatto un tipo di vino diverso; per il gorgonzola dolce possiamo optare per bianchi morbidi come un Riesling, un Pinot Bianco, la Malvasia secca o il Gavi, mentre il pecorino necessita di partner caldi e corposi come il Barolo, il Brunello di Montalcino, un Chianti Classico o un Barbera.

formaggio-vino

Un mondo tutto da scoprire è proprio quello dell'abbinamento coi formaggi perché le sfumature di sapori sono in questo caso ancor più sofisticate e creare il binomio perfetto tra queste due meraviglie per il palato è più difficile di quanto si pensi: immaginiamo ad esempio una porzione di gorgonzola, il famoso formaggio erborinato dal sapore forte e inconfondibile. Quale vino si adatterà meglio al carattere di questo prodotto caseario senza rischiare di sovrapporre aromi e profumi? Inoltre il gorgonzola è prodotto in due varianti, dolce e piccante, e naturalmente per ognuno sarà adatto un tipo di vino diverso; per il gorgonzola dolce possiamo optare per bianchi morbidi come un Riesling, un Pinot Bianco, la Malvasia secca o il Gavi, mentre il pecorino necessita di partner caldi e corposi come il Barolo, il Brunello di Montalcino, un Chianti Classico o un Barbera.

formaggio-vino
formaggio-vino

Vermentino toscano. Vino bianco ottenuto dall'omonimo vitigno delle terre fertili toscane, possiede una buona mineralità. Di colore giallo paglierino, è una bevanda ricca di gusto ed impressioni olfattive. Si contraddistingue per la grande freschezza ed i sentori agrumati con note di mandorle. Il Vermentino toscano è molto versatile in tavola e ben si abbina ai salumi leggeri ed ai formaggi freschi. Si sposa alla perfezione con piatti a base di pesce, crostacei e molluschi, carni bianche, risotti, funghi e frittate.

Malvasia Bianca di Candia. Vino fresco, ottenuto da vitigni autoctoni, si contraddistingue per il leggero aroma moscato. Dal colore giallo paglierino, al palato è morbido, frizzante, secco e con una buona struttura generale. Vino a tutto pasto, si abbina perfettamente alle fritture, a torte salate, a sformati di formaggi, a formaggi e salumi leggermente stagionati, a pasticceria da forno (panettone e pandoro), a macedonia di frutta.

formaggio-vino

Vermentino toscano. Vino bianco ottenuto dall'omonimo vitigno delle terre fertili toscane, possiede una buona mineralità. Di colore giallo paglierino, è una bevanda ricca di gusto ed impressioni olfattive. Si contraddistingue per la grande freschezza ed i sentori agrumati con note di mandorle. Il Vermentino toscano è molto versatile in tavola e ben si abbina ai salumi leggeri ed ai formaggi freschi. Si sposa alla perfezione con piatti a base di pesce, crostacei e molluschi, carni bianche, risotti, funghi e frittate.

Malvasia Bianca di Candia. Vino fresco, ottenuto da vitigni autoctoni, si contraddistingue per il leggero aroma moscato. Dal colore giallo paglierino, al palato è morbido, frizzante, secco e con una buona struttura generale. Vino a tutto pasto, si abbina perfettamente alle fritture, a torte salate, a sformati di formaggi, a formaggi e salumi leggermente stagionati, a pasticceria da forno (panettone e pandoro), a macedonia di frutta.

E se il tagliere di formaggi è composto da quelli a pasta dura e poco stagionata tipo Montasio fresco, Emmenthal, Asiago o Gruviera, si potranno gustare al meglio con vini rossi quali il Valpolicella, Pinot Nero o un Cabernet Sauvignon siciliano.
Gli amanti dei vini bianchi potranno degustare Stracchino, Taleggio o Bel Paese e formaggi caprini freschi e stagionati con un calice di Muller Turgau, di Erbaluce di Caluso, di Langhe Bianco Collaretto o di Moscato d'Asti Cascina Fiori: vini profumati, agrumati e freschi che accompagneranno perfettamente queste meraviglie casearie.

formaggio-vino

E se il tagliere di formaggi è composto da quelli a pasta dura e poco stagionata tipo Montasio fresco, Emmenthal, Asiago o Gruviera, si potranno gustare al meglio con vini rossi quali il Valpolicella, Pinot Nero o un Cabernet Sauvignon siciliano.
Gli amanti dei vini bianchi potranno degustare Stracchino, Taleggio o Bel Paese e formaggi caprini freschi e stagionati con un calice di Muller Turgau, di Erbaluce di Caluso, di Langhe Bianco Collaretto o di Moscato d'Asti Cascina Fiori: vini profumati, agrumati e freschi che accompagneranno perfettamente queste meraviglie casearie.

formaggio-vino
 
20181212