Eco-Cenone di Capodanno

Con la fine dell’anno si inizia a stilare la lista dei buoni propositi 

e considerando il bisogno ormai improrogabile di tutelare l’ambiente con scelte di vita ecosostenibili

perché non cominciare dal cenone di Capodanno

Allora ecco alcuni consigli per organizzare un ultimo dell’anno nel rispetto dell’ambiente.

Ogni occasione è buona per mettere in atto delle azioni che permettano di prendersi cura dell'ambiente

La sera di Capodanno, per chi lo festeggerà a casa, un salto al supermercato per acquistare gli alimenti protagonisti del proprio menù del cenone è d’obbligo 

ed ecco che, senza cambiare troppo le proprie abitudini, si può fare una spesa ecosostenibile e stupire davvero i propri invitati, come? 

Acquistando alimenti a km 0, sfusi, nelle giuste quantità, premiando facilmente sia la qualità che il gusto. 

FRUTTA E VERDURA KM 0

Quando si scelgono i prodotti del fresco, come frutta e verdura, si potrebbero prediligere quelli sfusi e che non si trovano in confezioni di plastica. 

Inoltre, l’ideale sarebbe anche comprare frutta e verdura a chilometro zero, o comunque prodotti di stagione: così si aiuterà l’ambiente mangiando frutta e verdura sicuramente fresca e che ha fatto poca strada per arrivare al suo punto vendita. Opta quindi per arance, kiwi, pere, mele...

La stessa cosa vale per il pane e per tutti gli altri prodotti che si ha la possibilità di acquistare freschi e non preconfezionati. 

Facendo la spesa in questo modo, aiuterai l’ambiente e ci guadagnerai in salute

SOLO PRODOTTI LOCALI

L’obiettivo del tuo cenone ecosostenibile dev’essere quello di portare in tavola piatti interamente realizzati con prodotti locali, coltivati non in maniera intensiva, ma seguendo il regolare ciclo della natura. In questo modo premierai il gusto e la riscoperta di sapori originari provenienti da terreni non trattati con prodotti chimici e fertilizzanti. 


Controlla le etichette così da scegliere prodotti della regione, in grado di donare sapore ma incidere notevolmente meno sul pianeta. Le lenticchie, ad esempio, sarebbe meglio acquistarle locali per alimentare il nostro mercato. Anche per il cotechino e lo zampone vale la stessa regola. 

UN CAPODANNO ZERO SPRECHI

Lo scopo finale è quello di raggiungere il minimo dello spreco, ordinando la giusta quantità di cibi in relazione al numero degli invitati e utilizzandone tutte le parti commestibili in maniera creativa e gustosa. Un’idea originale potrebbe essere quella di introdurre alcune posate commestibili, come, ad esempio, i cucchiaini di cioccolato da servire assieme al caffè o ai dolci al bicchiere. 

Infine, per trascorrere un vero e proprio Capodanno sostenibile evita l’utilizzo di piatti e bicchieri usa e getta. Se non puoi farne a meno scegli quelli in materiali compostabili e riciclabili. 

E se avanza del cibo conservalo in contenitori per alimenti in vetro o in altri materiali ecologici come il bamboo.

Non ti serve altro per imbastire una tavola di Capodanno nel rispetto dell'ambiente.

Nei punti vendita PENNY trovi un vasto assortimento di prodotti 

per realizzare il tuo menù ecosostenibile

SFOGLIA IL VOLANTINO per scoprire tutte le offerte!