Basta un PENNY
Basta un PENNY

Il decalogo per un barbecue perfetto!

Primavera inoltrata è il periodo ideale per trascorrere delle giornate in compagnia e organizzare delle gustose e divertenti grigliate. Cosa non dovrebbe mancare? Il sole, ovviamente, ma su questo aspetto puoi solo guardare il meteo e incrociare le dita! Sulla decisione del luogo e sull’organizzazione del barbecue, invece, è importante che tu compia le giuste scelte.

Ecco il decalogo perfetto per rendere il primo barbecue della stagione indimenticabile:

Una buona griglia a legna o a gas

La scelta della legna, della carbonella o del gas dipende dal tempo e dallo spazio che hai a disposizione. Se sei in un campo attrezzato e puoi attendere che si preparino le braci puoi optare per il legno (non resinoso e non trattato affinché non perda sostanze nocive). La griglia deve essere pulita e non incrostata e prima di posarci il cibo ricordati di ungerla con carta impregnata d’olio.


La giusta location

Se vuoi organizzare il tuo barbecue nel terrazzo o nel giardino di casa libera lo spazio da mobili e complementi d’arredo per permettere ai tuoi ospiti di muoversi agevolmente. Se, invece, sei alla ricerca di un luogo esterno con area dedicata al barbecue, effettua un sopralluogo per verificare com’è attrezzata, se è presente tutto l’occorrente per accogliere i tuoi amici con tavoli, panche e il materiale necessario per la grigliata. Non dimenticare inoltre un paio di coperte da pic-nic per distendersi comodamente sull’erba.

Cibi di qualità

La regola aurea per una grigliata perfetta è quella di acquistare verdura e carne di qualità! Preferisci verdure pratiche e facili da grigliare (perfetti sono i peperoni, le zucchine e le melanzane) e carni con tempi di cottura brevi che ne salvaguardino le proprietà nutritive. La miglior carne da fare alla brace è quella di manzo e i tagli più adatti sono la classica bistecca alla fiorentina, la tagliata o il filetto. Il vitello è più tenero e ha tempi di cottura più veloci. La regina delle grigliate miste però rimane la saporita carne di maiale: non c’è barbecue degno di nota che non preveda un assaggio di salsicce o braciole. E per i bambini wurstel di suino oppure di pollo.


Una buona marinatura

L’ideale sarebbe far insaporire la carne almeno per 6 ore in un preparato d’olio, limone, sale con erbe e spezie di tuo gradimento per garantirgli tenerezza e sapore. Inoltre, la marinatura riduce la formazione di tossine durante la cottura perché la protegge dalle altissime temperature della griglia.

Alternative vegetariane

Oltre alle verdure adatte alla griglia, se tra i tuoi ospiti c’è qualcuno che non mangia carne, ricordati di pensare ad un piatto alternativo. Prepara il giorno prima una pasta o un riso freddo. Prendi spunto da questa nostra saporita ricetta


Salse

Non dimenticare le salse e cerca di procurartene per tutti i gusti: dall’immancabile salsa bbq al ketchup, maionese, salsa rosa, salsa verde.


Birra e del buon vino

Sfoglia il nostro volantino per scoprire i vini e le birre del mese: assicurati di servirle fresche!

Grigliare senza fretta e cottura a prova di chef

Fai attenzione a non bruciare i cibi. Quando il cibo è rosolato in superficie, la cottura dovrebbe proseguire lentamente, allontanandolo dalle braci più ardenti. Ricorda inoltre di usare la pinza e non il forchettone per girare la carne, in questo modo si evita di far fuoriuscire i succhi. Un altro consiglio pratico: assicurati che la griglia sia rovente e la carne ben asciutta. Otterrai così quella doratura essenziale per rendere la carne gustosa.


Pulisci la griglia appena concluso la cottura dei cibi

Un trucco semplice per pulire la griglia dai residui di cibo e grasso depositati durante la cottura? Lasciala sul fuoco per 5 minuti e poi toglietela dal barbecue. Infine, una volta raffreddata, strofina della vecchia carta da giornale per eliminare l’unto rimasto.